I CHAKRA

I CHAKRA

Chakra, parola sanscrita di origine prettamente indiana, il suo significato è "ruota", deriva dal continuo ruotare di questi centri energetici.

I Chakra sono più di 10mila e collegati tutti tra di loro, si incrociano e sono associati ad un organo specifico del corpo o ad una ghiandola endocrina.

 

I Chakra più conosciuti sono 7, situati lungo l'asse centrale del nostro corpo.

Parliamo di energia, in ogni cosa c'è positività e negatività, anche i chakra hanno energia positiva e negativa, questa serve per mantenere un equilibrio costante nel nostro corpo; così come si suddivide il positivo dal negativo, suddividiamo l'energia maschile da quella femminile.

 

L'energia cosmica femminile, è la più potente in assoluto, si chiama Kundalini o Shakti, essa viene rappresentata solitamente sotto forma di serpente, avvolta tre volte e mezzo su se stessa, giace addormentata alla base della colonna vertebrale, sia per le donne che per gli uomini.

Quanto la Kundalini si sveglia attraversa tutti i chakra dal basso verso l'alto e sale fino all'ultimo chakra, il sahasrara, dove si congiunge alla sua controparte maschile, il paramashiva, trovando così la perfetta unità.

 

Il contrario vuole, che ogni chakra bloccato impedisca la libera circolazione dell'energia interna del proprio corpo che può diventare causa di disturbi fisici o malessere interiore o addirittura può portare a malattie gravi, per questo motivo è importante capire cosa rappresenta ogni chakra e cosa possiamo fare per permettere a queste energie di fluire liberamente.

 

Il sistema dei chakra è un modello filosofico dell'universo fondato su 7 livelli, con l'uso dello yoga o della meditazione l'individuo supera tali livelli riuscendo così ad unirsi con il "divino".

 

FINALITA' E FUNZIONAMENTO DEI 7 CHAKRA

 


I 7 Chakra sono simili a fiori a forma d'imbuto, ogni uno ha un numero differente di petali, per questo motivo in oriente essi vengono chiamati fiori di loto.

I petali dei fiori, rappresentano i canali energetici, detti anche nadi, attraverso cui l'energia è in grado di raggiungere il chakra: dal quale poi trasmette ai corpi sottili. Il numero dei petali varia dai 4 del primo chakra a quasi 1.000 del chakra della corona.

All'interno di ogni chakra c'è come un condotto che raggiunge la colonna vertebrale collegando il chakra direttamente con quest'ultima, all'interno di essa c'è il canale energetico più potente la sushumna, che raggiunge la sommità della testa, tramite essa risale la kundalini, fornendo all'individuo le vibrazioni necessarie, così che acquisti le capacità materiali ed energetiche utili alla sua esistenza. Le vibrazioni della kundalini cambia in base al singolo chakra, perchè essi hanno una vibrazione diversa.

 

Dalla sushumna scende, grazie al chakra della corona, l'energia "divina", essa connette l'uomo all'Essere Divino allo stato puro, ciò ci permettere di riconoscere l'essenza immateriale dell'Essere Supremo.

 

AURA E CORPI SOTTILI

 


Il corpo energetico umano è la manifestazione dell'energia universale, essa è connessa con la vita dell'uomo. Un'aura è un'insieme di energie elettromagnetiche di densità variabile; queste particelle di energia sono sospese intorno al corpo umano in un campo di forma ovale.

Questo campo, si trova a una distanza di circa un metro dal corpo fisico (in media) da tutte le sue parti. Si trova anche al di sotto dell'uomo e al di sopra (testa e piedi). 

In base alle osservazioni compiute dai ricercatori, si è potuti elaborare dei modelli teorici nei quali l'aura è divisa in diversi strati, che si circondano e si compenetrano l'un l'altro; tali strati vengono chiamati corpi sottili.

Essi sono costituiti da una sostanza sempre più sottile man mano che si procede verso l'esterno, rispetto al corpo fisico, e le loro vibrazioni rivelano frequenze progressivamente più alte. I vari strati si differenziano per la collocazione, il colore, il grado di luminosità e la funzione.

Essi sono sette: eterico, emozionale, mentale, astrale, eterico matrice, celestiale e caterico causale; ed ogni uno di essi è collegato a un chakra.

 

Scrivi commento

Commenti: 0